La donna e l'armatura | Galleria d’Arte Moderna
Le opere della Gam

La donna e l'armatura

Autore
Felice Casorati
Novara, 1883 - Torino, 1963
Anno
1921
Dimensioni
cm 144x148,5
Materiale e Tecnica
tempera su tela
Inventario
FD/106

Si tratta di uno dei quadri più noti del primo periodo torinese di Casorati. Il dipinto è giuocato su una serie di contrasti: "Tra luce fredda della finestra e la luce calda della carne (...) di masse tra il farragginoso e ferrigno dell'armatura e il tondeggiante e molliccio della figura" (P. Gobetti, 1923). In questa tempera Casorati sembra aver risolto le tensioni espressive che affiorano - seppur rigidamente controllate - nella Ragazza con la scodella o nel L'uomo delle botti (Inv. P/1541-P/1368), degli anni immediatamente precedenti. Rimane il senso di fissità dell'immagine - amplificato dallo sguardo immobile della donna -, ma il chiaro scuro, pur molto accentuato non crea un effetto drammatizzante. La GCAMC di Torino conserva due schizzi preliminari dell'opera (Inv. Fd/107, nn. 6 e 8), in cui è già ben delineata la composizione finale.

Riccardo Passoni

Acquisto della Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris da Francesco Casorati, Torino, 1986