Pinot Gallizio | Galleria d’Arte Moderna
Eventi & Mostre / GAM

GAM

Pinot Gallizio

La Gibigianna

da 20 Settembre 2007 a 18 Novembre 2007

  La GAM presenta, ad apertura della stagione espositiva autunnale, un importante ciclo pittorico di Pinot Gallizio, ottenuto in comodato per le proprie collezioni, grazie all'iniziativa della  Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT, che ha convinto i proprietari dell'opera alla sua concessione.     
Il ciclo pittorico, intitolato: La Gibigianna, fu realizzato da Pinot Gallizio all'inizio del 1960, e costituisce un tornante decisivo nella sua esperienza artistica. A pochi mesi di distanza dall'allestimento a Parigi della Caverna dell'Antimateria, Gallizio lasciava emergere nella sua pittura una vena narrativa che in forme implicite era presente già negli anni precedenti, in singoli dipinti e in alcuni dei rotoli di pittura industriale. Se la pittura industriale aveva rappresentato il momento di più intenso confronto con la critica situazionista alla mercificazione dell'arte, nella Caverna le connessioni si erano estese alla fisica quantista e alla riflessione antropologica.
Dopo aver dilatato a scala ambientale le potenzialità di una pittura dalla forte componente gestuale, nella Gibigianna Gallizio tornava a misurarsi con la dimensione più concentrata del quadro, senza tuttavia rinunciare a ipotizzare un rapporto significativo tra i dipinti e lo spazio destinato ad accoglierli, in cui essi si collocano come un fregio narrativo avvolgente e a suo modo monumentale. Nelle sette tele presentate nel 1960 alla galleria Notizie di Torino, cui nei mesi successivi se ne aggiunse un'ottava, lo spunto autobiografico si intreccia a figure della cronaca e della cultura popolare, dallo Sputnik al rock and roll, senza che la materia cromatica e la forza espressiva del gesto perdano intensità e varietà.
Il ciclo completo fu presentato e acquisito nel 1962 dal gallerista Otto van de Loo di Monaco di Baviera, che ne ha fino a oggi preservata la completezza, ed è stato da allora esposto in Italia solo in occasione della retrospettiva che la Galleria d'Arte Moderna di Torino dedicò all'artista nel 1974, a dieci anni dalla sua scomparsa.
L'esposizione, realizzata con il sostegno finanziario della Fondazione CRT,  sarà accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo  introdotto e curato da  Maria Teresa Roberto.

GAM / Informazioni evento

Orari

NUOVO ORARIO

Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 18
Giovedì dalle 13 alle 21
Lunedì chiuso
Le biglietterie chiudono un’ora prima

I musei garantiscono una visita in piena sicurezza, nel rispetto delle normative anti-Covid
La prenotazione è consigliata ma non obbligatoria al numero 011 5211788 o via mail a ftm@arteintorino.com
Prevendita: TicketOne
Come di consueto, GAM, MAO e Palazzo Madama, nel rispetto di tutte le linee guida ministeriali, riaprono mettendo in atto tutte le misure necessarie a garantire una visita in completa sicurezza

Biglietti

Collezioni permanenti
Intero: € 10
Ridotto: € 8
Gratuito: minori 18 anni, Abbonamento Musei Torino, Torino + Piemonte card
E' sospesa la gratuità del primo martedì del mese

Le tariffe possono subire variazioni in presenza di mostre temporaneee.

Scopri le tariffe del museo

Acquista online il biglietto

Enti convenzionati

Biglietto multimuseo

 

Dove si trova
Galleria Civica d'Arte Moderna