Novecento - primo piano | Page 17 | Galleria d’Arte Moderna
Novecento - primo piano

Superficie bianca

L'opera esemplifica i principi della disciplina espressiva cui Castellani si attiene a partire dagli inizi degli anni Sessanta: colorazione monocroma della tela e alternanza di estroflessioni ed introflessioni della medesima, attuata grazie ad un sistema ortogonale di chiodi che spingono verso il fondo o verso l'alto la superficie dipinta. Questo interesse per il supporto, animato e messo in tensione, deriva dall'insegnamento di Fontana, decisivo per tutti gli artisti del gruppo Azimut.

Concetto spaziale. Attese

Una serie di tagli verticali e obliqui scandisce la larghezza di questa tela, obbedendo ad un'organizzazione compositiva regolare, appena animata da piccoli e calcolati scarti di frequenza. Dopo le opere materiche e liberamente gestuali del decennio precedente, negli anni Settanta Fontana introduce nel suo lavoro una più sorvegliata armonia. Il taglio tende così a perdere ogni valenza immediatamente gestuale per offrirsi come segno linguistico elementare, articolabile in sequenze ritmiche che alternano zone d'ombra alle fasce luminose in cui la tela è divisa.

Maria Teresa Roberto

Composition T. 50 - 5

L'opera fa parte di una importante serie di lavori astratti iniziati dal pittore in Francia negli anni del secondo dopoguerra. Eseguita con una tecnica essenzialmente gestuale e grafica di lucida sintesi compositiva, e al contempo di estrema ponderazione spirituale, la tela rappresenta una buona esemplificazione della produzione più alta dell'artista tedesco. Hartung, che sempre carica di lirismo spaziale la fitta trama dei suoi grafismi pittorici, si esprime qui con assoluta coerenza stilistica e sottigliezza cromatica, vibrante di sensibilità e armonia tra segno, gesto e colore.

Estate (L'amaca)

L'inizio degli anni Trenta segna il ritorno alla pittura di Carena dopo una lunga pausa per malattia. profondamente insofferente alla disciplina formale che la tendenza purista di quegli anni richiedeva, abbandona le grandi composizioni ispirate all'arte italiana del Cinquecento, che avevano definitivamente sancito la sua notorietà, e si volge ad esperienze diverse.

Pagine

Abbonamento a RSS - Novecento - primo piano