GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2018 | Galleria d’Arte Moderna
News

Fondazione Torino Musei

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2018

Sabato 22 ingresso a 1 euro a mostre e collezioni di GAM, Palazzo Madama e MAO e tanti appuntamenti nei musei

13 Settembre 2018

La Fondazione Torino Musei anche quest’anno partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio, promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Il tema 2018 delle Giornate del Patrimonio è “L’arte di condividere”.

Per l’occasione la Fondazione offre nella giornata di sabato 22 settembre l’ingresso al prezzo simbolico di 1 euro alle collezioni permanenti e alle mostre di Palazzo Madama (collezioni permanenti), GAM (collezioni permanenti del Novecento e mostra Suggestioni d’Italia) e MAO (collezioni permanenti e mostra Nomadi dell’Asia). I musei osserveranno il consueto orario di apertura dalle 10 alle 18.

Ingresso a tariffa ordinaria domenica 23 settembre.

Programma degli appuntamenti:

Sabato 22 settembre ore 15.00

PUBLIC PROGRAM SUGGESTIONI D’ITALIA – EVENTO FINALE

GAM – evento finale workshop

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che quest’anno hanno come tema “L’Arte di condividere”, il Dipartimento Educazione della GAM conclude il progetto di workshop e social legato alla mostra Suggestioni d’Italia con una giornata dedicata ai partecipanti del Public Program. Tutti coloro che hanno contribuito al progetto partecipando al workshop o pubblicando su instagram i loro scatti, avranno l’occasione di incontrarsi in museo e condividere l’esperienza. Saranno esposti alla GAM i migliori racconti fotografici realizzati durante l’estate a raccontare l’Italia, scelti da Enzo Obiso, Bruna Biamino e dalla giuria, e stampati da Nikon. 

 

Sabato 22 settembre ore 16.30
SENZA CONFINI NEL NOME DELL'ARTE

GAM – visita guidata alle collezioni del Novecento

Le ricche collezioni della Galleria d'Arte Moderna di Torino offrono un campionario straordinario di esempi artistici firmati da grandi autori dell'arte che evidenziano gli interessanti e proficui scambi culturali che hanno segnato il XX secolo. Privi di apparenti confini geografici le avanguardie artistiche di primo Novecento rappresentano una vera e propria rivoluzione culturale ormai completamente "agiografica".
Ammirando i capolavori di Boccioni, Balla sino ad arrivare a quelli delle Avanguardie storiche internazionali tra cui Otto Dix e Paul Klee il visitatore potrà confrontarsi con alcune fra le più belle opere dei più grandi maestri dell'arte.

Costo visita guidata: € 5+ biglietto di ingresso 1 euro
Info e prenotazioni: 011 5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com

 

sabato 22 settembre, ore 16.00

CONDIVIDERE L’ARTE ALLA SCOPERTA DELL’ORIENTE

MAO – visita guidata

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il MAO Museo d’Arte Orientale propone una visita guidata alla scoperta delle sue collezioni, un modo per conoscere insieme importanti tradizioni culturali e artistiche dell’Asia. Come un tema nel tema, la visita si sofferma in particolare su opere che raccontano viaggi, contatti e scambi, dall'arte eclettica del Gandhara, alla produzione fittile della Cina di epoca Tang, dalla statuaria buddhista esposta nella galleria del Giappone al sincretismo religioso del Nepal, ai motivi decorativi delle ceramiche islamiche.

Costo visita guidata: 5€ a partecipante+ biglietto di ingresso - biglietto d’ingresso gratuito per aventi diritto

Info e prenotazioni: 011 5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com

 

Domenica 23 settembre ore 16.30

LA NATURA NON HA CONFINI | visita guidata con una guida specializzata in scienze naturali

Palazzo Madama – Giardino della Principessa e museo

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che quest’anno hanno come tema “L’Arte di condividere”, Palazzo Madama propone un viaggio esperienziale attraverso il museo sui comportamenti della natura, con particolare attenzione alle migrazioni e radicazioni in zone diverse del nostro pianeta. Il concetto di confine è un elemento di fragile significato di fronte alla potenza della natura. Si parte dai giardini per parlare delle specie di fiori e piante presenti fin dal Medioevo in Europa, ma giunti da altri paesi. Il nostro sguardo rivolto verso l’alto incontrerà il volo dei rondoni, che ogni primavera nidificano all’interno delle buche pontaie delle alte mura del palazzo, per migrare poi verso l’Africa nei mesi freddi. Il percorso proseguirà all’interno del museo, lungo le stanze del piano nobile, dove le volte affrescate e le decorazioni lungo le pareti si trasformano in un vero e proprio “spazio natura” creato dagli artisti che, con il pennello, seppero ritrarre uccelli appartenenti a specie diverse, tra cui colorati pappagalli giunti in Europa dopo la scoperta dell’America e fiori di grande fascino, quali i tulipani, molto ricercati presso le corti islamiche e oggetto di proficui commerci soprattutto nel nord Europa.

Costo visita guidata: 5€ a partecipante+ biglietto di ingresso - biglietto d’ingresso gratuito per aventi diritto

Info e prenotazioni: 011 5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com

 

Domenica 23 settembre

CHIUDE LA MOSTRA SUGGESTIONI D’ITALIA

La seconda Giornata Europea del Patrimonio coincide con l’ultimo giorno per visitare la mostra che raccoglie oltre 100 fotografie, realizzate dalla fine del secondo dopoguerra ai primi anni Duemila, che raccontano l’Italia per immagini: il paesaggio e le città della nostra penisola esplorati da 14 grandi fotografi, sia nell’architettura sia nella loro dimensione umana e sociale. Le foto, in bianco nero e a colori, sono selezionate con l’intento di scandagliare l’interpretazione degli ‘esterni’, dall’arco alpino e le grandi città come Torino e Milano, per proseguire lungo la dorsale emiliana fino a scendere verso il Sud, tra Napoli, Matera, e infine toccare la Sicilia.

Paesaggi, luoghi, e anche i cosiddetti non-luoghi fanno parte di questa carrellata.

In mostra gli scatti di Aurelio Amendola, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Bruna Biamino, Mario Cresci, Franco Fontana, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Nino Migliori, Ugo Mulas, Enzo Obiso, Ferdinando Scianna.